Carie dei denti decidui: curarle sì o no?


 Ecco la domanda che tanti genitori mi pongono: quei grossi buchi neri sui denti da latte del mio bambino, è proprio necessario curarli? Non devono cadere? Non è meglio toglierli direttamente? E se li lasciamo così?


Ogni volta che sento rivolgermi queste domande, me ne vengono in mente delle altre, ad esempio:


1. Se non curiamo i denti da latte, pensi che non faranno male proprio come i denti permanenti?

2. Se quei dentini cadono fisiologicamente ad una certa età, non possiamo toglierli prima del tempo, perchè il dentino "di ricambio" non è ancora formato, quindi come mangerà questo povero bambino? Gli mettiamo già delle protesi?

3. Trascurare il problema oggi, non credi che significhi solo doverlo affrontare domani ingigantito?


Bene, adesso che ti ho fatto queste domande, spero di aver suscitato il tuo spirito critico e ti spiegherò tecnicamente perchè una carie di un dente da latte va sempre trattata.


1. Dolore: non c'è niente di più commovente di vedere un bambino che soffre e il dolore ai denti, per chi lo ha provato, sembra sia il peggiore di tutti, anche peggiore del dolore del parto. Già solo questo è un ottimo motivo per offrire cure dentali ad un piccolo paziente.


2. Infezioni: mantenere una carie attiva in una bocca di un bambino che sta "mettendo" i denti permanenti, espone questi ultimi al rischio carie, molto peggiore.


3. Il dente deciduo ha tante funzioni: favorisce il corretto sviluppo del linguaggio, permette la masticazione, ha un impatto socio-psicologico e non solo, infatti garantisce l'eruzione del dente permanente in posizione corretta. Quindi si deve fare di tutto per salvaguardarne la sua integrità.


E poi, per il futuro, agisci di prevenzione: niente bibite zuccherate, niente latte e biscotti prima della nanna, sempre lavare i denti prima di dormire (non solo al mattino), aiuta il tuo bambino a lavare i denti e vigila sulla correttezza dei suoi movimenti.


Buona igiene orale e tutti!


Commenti

Post popolari in questo blog

Ipercheratosi

La concussione dentale

Ipnosi e sedazione cosciente in odontoiatria